Archivio mensile:luglio 2013

Liaison dangereuse

Senza essere capziosi o polemici, proviamo a ricapitolare un po’ di cose:

1. Il Pd nel novembre 2011 appoggiò Monti e tutti i suoi provvedimenti (prego andare a controllare) per “salvare l’Italia”. Esito del governo Monti appoggiato da Pd, Pdl, Udc: aumento del debito pubblico, del famigerato spread Bund-Btp, crollo del Pil, aumento disoccupazione, aumento della pressione fiscale sui redditi fissi, diminuzione del potere d’acquisto dei lavoratori e pensionati;
2. La campagna elettorale del Pd fu impostata sul voto per “mandare a casa Berlusconi”;
3. Rielezione di Napolitano, perchè “loro mica sono matti ad appoggiare il candidato di Grillo”, ovvero Rodotà, uomo profondamente connaturato con la storia della sinistra;
4. Nomina di Letta – il nipote di Gianni braccio destro di Berlusconi – a presidente del consiglio da parte di Napolitano, appoggiato dalla maggioranza Pd, Pdl, Monti;
5. Oggi il Pd ha votato favorevolmente alla richiesta di fermare i lavori parlamentari venuta dal Pdl, di fatto per protesta contro la volontà della magistratura di fare il suo dovere.
Può apparire come un accanimento nei confronti del Pd, forse.
Il punto, però, è che i fatti appena riportati non mi fanno comprendere la differenza tra i berlusconiani e il Pd, anzi confermano che non c’è alcuna differenza fra i due partiti, da tanto lo si sa, da tanto lo si dice.

PD - PDL

PD – PDL

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

In balia

Ancora una volta il Pd in balia degli umori di Berlusconi. Ormai la realtà supera ogni immaginazione e a questo punto veramente non capisco come mai non si formalizzi il partito unico Pd-Pdl (non è una semplificazione né una provocazione), d’altra parte governano insieme dal novembre 2011 avendo approvato i seguenti provvedimenti: controriforma delle pensioni Fornero; l’abrogazione dell’art. 18 Statuto dei lavoratori; spendig review; fiscal compacti; conferma delle spese militari per l’acquisto dei famigerati F35.
Berlusconi

Berlusconi

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Il consiglio di difesa (o qualcosa chiamato similmente), presieduto da Napolitano ( il vero leader della maggioranza Pd-Pdl) dice che il parlamento non è deputato a decidere sulla questione dell’acquisto degli F35. De Gennaro presidente di Finameccanica, la Santanche’ (perdio la Santanche’) vice presidente della Camera. Il tutto avviene con il beneplacito del Pd. Ora, fino a poco tempo fa mi ostinavo a credere che in quel partito ci fosse ancora qualcosa, non dico di buono, ma almeno decente. Mi devo ricredere: e’ una schifezza, veramente una cosa da voltare lo stomaco! Occorre veramente ripensare alle alleanze della sinistra sui territori, altro che continuare a giustificarle dicendo che: “una cosa e’ il governo nazionale, altro e’ quello degli enti locali e delle regioni”.
03/07/2013
dal blog beppegrillo.it

dal blog beppegrillo.it

Tecnicamente falliti

Fallimento Italia

Fallimento Italia

L’Italia e’ tecnicamente fallita. Occorrerebbe sciogliere le camere, cacciare chi ha prodotto la malattia e oggi dice di essere la cura come questo governo. Lo ha detto, a ragion veduta Grillo e io concordo! Il Movimento 5 stelle ha preso un sacco di voti, creando aspettative e potrebbe, ne sono sicuro, far contare di più i tanti parlamentari eletti.

Se la smettessero, quindi, di far del folclore, di concentrarsi sul proprio ombelico, magari continuando, come hanno fatto, ad incalzare la maggioranza Pd-Pdl come sulla questione F35.

03/07/2013

Contrassegnato da tag , , , ,