Archivio mensile:maggio 2011

Lettera aperta su Vendola a Rimini

In queste ore le abbiamo viste di tutti i colori. Insieme ad un gruppo di iscritti e simpatizzanti di SEL Rimini ho deciso di promuovere un appello che manifestava la delusione per l’arrivo di Vendola (che c’è stato ed ha avuto un ottimo riscontro) a Rimini per sostenere il candidato del Pd, cosa mai fatta per sostenere Fabio Pazzaglia sostenuto da SEL al primo turno, Vendola ha chiamato Fabio e si sono chiariti, di questo me ne compiaccio. Fin qui la “fredda cronaca” avrebbe detto il simpatico giornalista sportivo foggiano “Frengo” di  Antonio Albanese.

Ora per primo riconosco che qualcuno possa avere considerato sbagliato e strumentalizzabile quell’appello, ma mai e poi mai si è inteso sostenere che non si voterà il candidato del centrosinistra al ballottaggio, si è deciso però di manifestare la nostra amarezza e profonda delusione, già manifestate a suo tempo in occasione dell’ostruzionismo dei vertici di SEL rispetto alla scelta di “correre da soli al primo turno”, solo che al tempo qualcuno sosteneva questa scelta perché immaginava di ricavarci qualcosa ora, invece, sostiene il candidato del Pd perché forse immagina di ricavarci qualcosa lo stesso? Non so, comunque è una questione che mi interessa molto poco. Va dato merito a compagne come Vera Bessone di essere state coerenti con la linea che attualmente sostengono anche in quei giorni, anche quando da parte di sbandieratori erano fatte oggetto di pesantissimi attacchi anche sotto il punto di vista personale.

Io non voglio convincere nessuno dell’appello su Vendola, sono deluso dal fatto che a organizzare quella cosa sia stato il Pd che, bontà sua, ci ha avvisato a cose fatte e soprattutto sono indignato per il fatto che Fabio, non appena qualcuno ha intravisto lo spiraglio di un posto, sia stato scaricato da alcuni che fino al giorno prima si schieravano al suo fianco e poi hanno portato la loro triste presenza con tanto di bandiera al fianco di Vendola.

Confermo che voterò il candidato di centrosinistra, se può essere di minimo interesse, però lo farò perché credo che Renzi (Gioenzo, ma anche Matteo se proprio la vogliamo dire tutta…) sia insostenibile. Ma questo, evidentemente non basta, come ai tempi infausti dei processi nella Russia degli anni ’30 qui si chiede di ritrattare tutto, di disconoscere le cose e le idee che ci hanno portati a intraprendere questa splendida ed entusiasmante avventura che ha visto in Fabio Pazzaglia la sintesi e la rappresentazione più alta. Dobbiamo continuare a dire ciò che pensiamo, a batterci per una Rimini migliore. Lo dobbiamo fare per dare voce ai quasi 4000 (quattromila) riminesi che ci hanno dato fiducia, lo dobbiamo fare per una questione morale di rispetto e fiducia verso la persona che fin qui ci ha più che degnamente rappresentati: Fabio Pazzaglia.

Fraterni saluti e sempre avanti a testa alta.

Eugenio Pari

Ps: per chi fosse interessato, si intende, venerdì mattina ero in turno nella comunità terapeutica dove lavoro come educatore da circa tre anni.


Lettera aperta

Siamo un gruppo di cittadine/i che nutrono simpatie per il progetto di Sel. Vorremmo rivolgerci a chi ha la libertà di riflettere su quanto sta accadendo in queste ore. Siamo rimasti molto delusi dopo aver appreso che Nichi Vendola verrà a Rimini per sostenere Andrea Gnassi. Ma come? Fin’ora non si era mai visto e adesso decide di venire?

Risulta ancora più evidente che il candidato di Vendola non è mai stato Fabio Pazzaglia.

Non assisteremo allo “spettacolo” di Vendola e Gnassi fianco a fianco (magari con tanto di foto), perchè è il frutto di vecchie logiche che non ci appartengono. Continueremo a sostenere il progetto del Consigliere neo eletto Fabio Pazzaglia. Il suo programma e la sua condotta rappresentano un’alternativa credibile alle vecchie pratiche del centrosinistra riminese, regionale e nazionale. Quando, con scelta libera, abbiamo ritenuto giusto appoggiare tale progetto, non sapevamo che saremmo riusciti a raccogliere la fiducia di 3.745 riminesi. Siamo felici per questo.

Vogliamo continuare su questa strada e invitiamo Fabio a convocare un’assemblea pubblica per ascoltare i bisogni dei più deboli e per elaborare un modo migliore di fare politica. Non per entrare, prima o poi, in stanze dove si riuniscono in pochi.

seguono le firme

Eugenio Pari, Maurizio Mangianti detto Argàn, Ennio Grassi, Patrizia Tasini, Paola Donati, Sergio Valentini, Luca Santarelli, Walter Gasperini, Paolo Bissaro, Maria Luisa Alessandri, Leonardo Montecchi, Gabriele Matteucci, Chiara Antolini, Gianna Giovagnoli, Alberto Guadagno, Filippo Brambilla, Giovanni Grandi, Cesare Padovani, Federico Chicchi, Leandro Di Pinto, Giuseppe Ceci, Simona Sacchini, Armida Loffredo, Patrizia Pascucci, Viviana Vasi, Marcello Ceccarelli, Priscilla Migani, Maurizio Zanotti, Marco Moretti, Mauro Turrini, Vittorio Buldrini, Donatella Perrillo, Raffaella Giordano, Marta Ceccarelli, Fabrizio Bagnolini

Contrassegnato da tag , , , , ,

Il 15 e 16 maggio il tuo voto per una Rimini migliore.

Eugenio Pari

Che cosa significa voto utile? Utile per chi? Utile per fare cosa?

È utile innanzitutto il voto che offre alla città un governo serio, credibile, capace di cambiare, tra le molte cose che non vanno, prima di tutto: il sistema consociativo dove la politica e gli affari si mescolano nella gestione della cosa pubblica.

È utile il voto dato a chi in questi dieci anni di esperienza e di impegno nel Consiglio comunale di Rimini si è battuto con coerenza: per i diritti di tutti a cominciare dalla scuola pubblica e dalle politiche sociali; per una gestione non affaristica del territorio; per la cultura e l’ambiente al centro di una nuova idea di sviluppo; per i diritti di chi lavora e contro ogni precarietà; per la partecipazione e la democrazia.

È utile il voto dato a chi si impegna per cambiare la politica e il modo di governare Rimini senza dire che “sono tutti uguali”, che “la destra è uguale alla sinistra”. Perché nessun governo di centrosinistra ha mai portato l’Italia ad un punto così basso della sua storia politica, sociale e morale.

Siamo la sinistra più coerente e rigorosa. Per un nuovo governo della città è indispensabile il nostro contributo.

VOTA SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’, ESPRIMI LA TUA PREFERENZA AD EUGENIO PARI CON FABIO PAZZAGLIA SINDACO

Si vota così: fai la croce sul simbolo e scrivi PARI

Contrassegnato da tag , , , , , ,