Eugenio Pari: “Il lavoro pubblico non si minaccia, valorizziamolo per difendere i diritti dei cittadini”

Da settimane assistiamo ad una spettacolarizzazione delle inefficienze del pubblico, che comunque ci sono e vanno risolte. Il ministro Brunetta ha addirittura usato l’espressione violenta: “colpirne uno per educarne cento”, si prosegue così una campagna mediatica che colpisce la pancia della gente contro
i dipendenti pubblici, ma lascia del tutto irrisolte le inefficienze che pure si annidano nel pubblico. L’obiettivo è sempre lo stesso: aumentare la distanza tra i cittadini ed i lavoratori per ridurre e privatizzare i servizi.
I servizi pubblici vanno fatti funzionare attraverso la valorizzazione dei lavoratori pubblici. Le lavoratrici ed i lavoratori pubblici, spesso in condizioni disagiate, svolgono compiti di interesse primario per tutti i
cittadini. Servizi per l’infanzia, di cura e assistenza, pensioni, istruzione, giustizia, acqua,prevenzione e sicurezza: questo è il cuore del lavoro pubblico.
Su di esso occorrono investimenti politici ed economici per riorganizzarlo, migliorarne la qualità, ridurre gli sprechi e assicurare più trasparenza nella gestione. Occorre soprattutto una profonda rivisitazione delle leggi sull’amministrazione pubblica che attraverso un progressivo inserimento di elementi privatistici hanno determinato una situazione peggiore, di maggiori inefficienze e dispersione di risorse. “Il pesce puzza sempre dalla testa” infatti, chi vuole colpire il lavoro pubblico finge di non sapere che troppo spesso le risorse umane, tecnologiche ed economiche vengono utilizzate in maniera inadeguata per responsabilità di chi dirige e gestisce, in questo modo i costi lievitano e l’efficienza diminuisce.
Occorre dunque per noi Comunisti Italiani, stabilizzare i precari, dire basta ad esternarnalizzazioni e privatizzazioni, tutelare ed estendere i diritti, valorizzare le professionalità interne, promuovere la formazione continua e percorsi di crescita professionale trasparenti, rinnovare il contratto e incrementare il potere di acquisto e  le retribuzioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: